Annegato nel nubifragio

La vittima è un uomo di 53 anni, non una ragazza come appreso in un primo momento. Grossi i disagi nel centro storico, centinaia gli interventi di vigili del fuoco e Protezione civile

Il maltempo continua ad abbattersi al Sud Italia (leggi qui). A Catania un nubifragio ha colpito la zona del centro trasformando via Etnea in un fiume e la piazza del Duomo in un lago, così come il mercato della Pescheria. Lo stesso centro storico, inoltre, è stato vittima di un blackout elettrico.

Proprio nel catanese, a Gravina, un uomo di 53 anni (e non una ragazza come si era ritenuto precedentemente) è morto annegato. Secondo la prima ricostruzione sembra che la vittima sia scesa da una vettura, forse dopo un incidente stradale, in via Etnea e sia stata travolta dall’acqua. Il corpo è stato trovato da volontari della Misericordia sotto l’auto. Inutili i tentativi di rianimazione cardiopolmonare.

Decine le chiamate ricevute dai vigili del fuoco per allagamenti e smottamenti. Diversi anche gli interventi della Protezione civile per trarre in salvo automobilisti rimasti intrappolati dall’acqua. Il bilancio attuale è di 214 interventi dei vigili del fuoco di Catania, 429 operatori in tutto, per 61 persone soccorse, 91 interventi per danni da acqua o dissesto statico e 31 per rimozione di alberi o parti pericolanti.

Si registrano allagamenti anche nel villaggio Santa Maria Goretti, attiguo all’aeroporto, nella zona industriale e nelle zone marinare della Plaia e di Vaccarizzo.

Nel pomeriggio il prefetto della città, Maria Carmela Libbrizzi, ha convocato una riunione per definire le misure da prendere dopo “l’eccezionale ondata di maltempo che dovrebbe proseguire anche nei prossimi giorni“. 

A Misterbianco, sempre nel catanese, quattro famiglie sono state fatte evacuare per gli smottamenti di fango e detriti da Monte Cardillo.

Invasa dall’acqua anche la Statale 114 tra Catania e Siracusa.

«Esorto tutta la popolazione a non uscire di casa se non per ragioni di emergenza, perché le strade sono invase dall’acqua. Sono in contatto con la Protezione civile nazionale e nelle prossime ore faremo una riunione con il Prefetto e le altre forze dell’ordine per fronteggiare il disastro di queste ore», ha scritto su Facebook il sindaco di Catania Salvo Pogliese.

Non va meglio in Calabria: il fango ha invaso una galleria della Statale 107, nella provincia di Cosenza, dove una frana ha interrotto la strada tra gli svincoli di San Giovanni in Fiore e Castelsilano. Si esclude ci fossero veicoli nelle vicinanze al momento della frana.

Il fiume La Verde, nel reggino, è esondato bloccando il traffico sulla Statale 106 Jonica, in prossimità di Sant’Anna. Presenti sul luogo gli operatori dell’Anas e le forze dell’ordine.

Chiuso anche un tratto della Statale 182 “delle Serre Calabre” per via di alcuni alberi crollati sulla carreggiata.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Rispondi