Senato Usa discute sanzioni alla Russia

Repubblica e democratici si fronteggiano ma la Casa Bianca sostiene le misure solo nel caso in cui Mosca invada Kiev

Al Senato degli Stati Uniti si discutono due progetti di legge per introdurre sanzioni contro la Russia nell’ambito della crisi ucraina (leggi qui).

Da una parte ci sono i repubblicani, capitanati da Ted Cruz, che intendono promuovere sanzioni contro il gasdotto russo-tedesco Nord Stream 2.

Dall’altra, invece, ci sono i democratici di Bob Menendez che vorrebbe una serie di sanzioni (indirizzate non solo al gasdotto, anche al blocco dei servizi di messaggistica finanziaria in Russia e al divieto di transazioni legate al debito sovrano russo) solo nel caso in cui Mosca invada l’Ucraina. Quest’ultimo è anche il progetto sui cui spinge la Casa Bianca, soprattutto per evitare che senatori dem incerti possano votare il provvedimento dell’altro fronte.

Ancora, in caso di concreta aggressione, Kiev riceverebbe dagli Usa altri 500 milioni di aiuti militari e il trasferimento immediato di armi ed equipaggiamento.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi