Guai per Bonucci: ripreso a spintonare un dirigente dell’Inter

Le immagini verranno forse analizzate dalla Procura federale. Il difensore rischia la squalifica e intanto è stato multato per 10 mila euro

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus e vicecapitano della Nazionale italiana, torna a far parlare di sé. Questa volta in negativo.

Durante la partita di Supercoppa italiana di ieri sera, vinta dall’Inter (leggi qui), il calciatore sarebbe stato ripreso mentre spinto il segretario della prima squadra dei neroazzurri, Cristiano Mozzillo.

Sembrerebbe che Bonucci si accingesse ad entrare in campo per i rigori, poi annullati per via del gol al 121esimo minuto, quando le telecamere hanno ripreso un giocatore della Juventus sferrare dei colpi a Mozzillo. A quel punto sarebbero intervenuti Bernardeschi e altri per fermare l’accaduto.

Per il presunto gesto ora la Procura federale potrebbe richiedere la prova tv: il difensore 34enne rischierebbe una squalifica. Nel frattempo il giudice sportivo della Lega calcio di Serie A, Gerardo Mastrandrea, gli ha inflitto una multa di 10 mila euro per “essersi, al 16′ del secondo tempo supplementare, reso protagonista di un alterco con un dirigente della squadra avversaria che veniva dal medesimo strattonato; infrazione rilevata da un collaboratore della Procura federale“. Allo stesso modo, l’Inter stata multata dal giudice sportivo con una sensazione di 5.000 euro per “avere omesso di impedire l’ingresso nel recinto di gioco di un dirigente non inserito in distinta che sostava nelle vicinanze della panchina avversaria“.

Sull’episodio, intanto, non si sono espressi né Bonucci né l’allenatore Allegri che in conferenza stampa ha detto: «non è successo nulla, non era nervoso: doveva entrare, perché c’erano i rigori. Poi, però, non ci sono stati ed è rimasto fuori».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi