Libro sul celibato, Ratzinger toglie la firma ma evita lo strappo

L’unico che in questa vicenda scombinata e surreale si sta fregando le mani per l’inaspettata pubblicità è Nicolas Diat, l’editore francese legato agli ambienti della destra cattolica americana che ha pubblicato il libro scritto dal cardinale Robert Sarah e da Benedetto XVI in cui è contenuto l’appello a Papa Francesco a non toccare la disciplina sul celibato sacerdotale, contrapponendo così, in modo tanto sfrontato, i due Papi

Il volume teologico destinato inizialmente ad un pubblico cattolico si è trasformato in 48 ore in un caso editoriale di rara potenza anche perché non si era mai visto uno scontro di questo livello tra i due Papi. Imbarazzi, accuse, sospetti, denunce incrociate. Il segretario del Papa emerito, monsignor Georg Gaenswein, cercando di salvare capra e cavoli, ha imputato al cardinale Sarah di essere scorretto per non avere fatto vedere a Ratzinger le bozze del libro e, soprattutto, la copertina sulla quale appaiono i nomi a caratteri cubitali dei due autori.

Approfondisci: Il Messaggero

Rispondi