Pavia, un amico lo abbraccia fuori dal bar: ragazzo multato per 400 euro

Lui: «Ho sbagliato, pagherò». Dieci verbali staccati in una manciata di ore, tra piazza della Vittoria e corso Strada Nuova, dopo la chiamata del gestore di un locale preoccupato per l’assembramento

«Siete sposati o conviventi? Altrimenti non potete abbracciarvi. Dobbiamo fare la multa». La lotta agli assembramenti nelle notti di movida pavese separa amici e fidanzati che si stringono in pubblico. Slanci affettivi non consentiti dalle attuali regole contro la diffusione del Covid-19. Dieci verbali da 400 euro staccati in una manciata di ore, tra piazza della Vittoria e corso Strada Nuova, i due luoghi più affollati della città. «Siamo intervenuti in diverse occasioni perché non veniva rispettato il distanziamento — spiega Pietro Trivi, assessore alla Polizia Locale —. Ragazzi non conviventi mano nella mano, troppo vicini, con la mascherina abbassata. Il bilancio è comunque positivo, ma vigileremo con attenzione».

Approfondisci: Corriere della Sera

Rispondi