Caporalato, turni di 26 ore a 1,50 euro l’ora: 7 arresti in Calabria

I lavoratori stranieri venivano sottoposti a condizioni disumane e costretti a mangiare a terra

La polizia di Paola, nel Cosentino, ha arrestato 5 imprenditori e due stranieri (posti ai domiciliari) nell’ambito di un’inchiesta sul caporalato, sequestrando un’azienda agricola di Amantea. Secondo le indagini, nella struttura diversi lavoratori del Bangladesh venivano fatti lavorare a turni anche di 26 ore con una paga di 1,50 euro l’ora, costretti a mangiare a terra e sottoposti condizioni disumane. L’indagine è nata dalla denuncia di un lavoratore.

Approfondisci: Tgcom24

Rispondi