Spostamenti bloccati, bar chiusi e zona bianca: il nuovo Dpcm

Conte riunisce i capidelegazione per partorire l’ennesimo decreto. Dalle norme anti-movida alla parziale riapertura delle palestre: cosa può cambiare dal 16 gennaio

Non aspettiamoci grandi allentamenti: anche il mese di gennaio sarà caratterizzato dalla limitazione delle nostre libertà per combattere la diffusione del Coronavirus. Il governo sta infatti studiando una serie di norme da inserire nel prossimo Dpcm, che entrerà in vigore dal 16 gennaio al termine del “provvedimento ponte” introdotto dopo l’Epifania. Il premier Giuseppe Conte ha convocato per oggi pomeriggio alle ore 17 i capidelegazione delle forze di maggioranza per discutere delle nuove misure per tentare di fermare il contagio da Covid-19: presenti Alfonso Bonafede (Movimento 5 Stelle), Dario Franceschini (Partito democratico), Roberto Speranza (Liberi e uguali), Teresa Bellanova (Italia Viva), Francesco Boccia (ministro per gli Affari regionali) e Riccardo Fraccaro (sottosegretario alla presidenza del Consiglio). Sono emerse diverse proposte in vista della discussione in programma domani, lunedì 11 gennaio, con i governatori delle Regioni. Mercoledì 13 il ministro della Salute Roberto Speranza sarà chiamato a illustrare la relazione in Parlamento.

Fonte: Il Giornale

Rispondi