Help Andrea, la raccolta diventa virale

Il giovane affetto da tumore, la fidanzata lancia una campagna di raccolta fondi per pagare le cure. Il popolo del web si movimenta

Riportiamo di seguito l’accorato appello apparso su Gofundme:

PER FAVORE AIUTATECI. Cinque giorni fa le nostre vite sono cambiate completamente. Ad essere sincera non riesco ancora a comprendere appieno cosa sia successo, ma comincerò dall’inizio …

Il mio ragazzo ha iniziato ad avere mal di testa circa un mese fa. Dopo una visita dal medico di base e successivamente dal fisioterapista il mal di testa era solo peggiorato. I medici ci hanno detto che probabilmente era dovuto a una cattiva postura o allo stress. Ci siamo sentiti come se avessimo provato tutto il possibile, ma niente avrebbe alleviato il dolore. A questo punto il dolore era già così forte che il mio ragazzo non poteva più godere di nulla. Per lo più trascorreva le giornate a letto e non poteva più andare a lavorare. Eravamo entrambi così preoccupati e non avevamo idea di cosa fare, ma cercavamo davvero di non dare per scontato che stesse succedendo qualcosa di “veramente” brutto.

Poi martedì 13 ottobre Andrea si è sentito così disperato che voleva davvero andare in ospedale e così ha fatto. Solo per scoprire che gli sarebbe costato $ 500 per essere ammesso al pronto soccorso poiché non è finanziato in Nuova Zelanda. Siccome non ha alcuna assicurazione in Nuova Zelanda, ha deciso di tornare a casa e cercare altre opzioni.

Non molto tempo dopo si è veramente confuso e non riusciva a ricordare nulla di quello che era successo quel giorno. Questo è il momento in cui ho iniziato a preoccuparmi davvero. Ho chiamato immediatamente il pronto soccorso e ho spiegato loro la situazione. Mi hanno detto di portarlo subito dentro così l’ho accompagnato in ospedale, ho pagato i $ 500 e da quel momento abbiamo solo aspettato.

Dopo la TAC, abbiamo ricevuto le notizie che meno speravamo. Il medico ci ha detto di aver trovato una massa nella parte frontale sinistra del suo cervello e che doveva essere ricoverato immediatamente. Dopo la risonanza magnetica il giorno successivo era chiaro quanto fosse grande la massa e quanto fosse importante far uscire il tumore dal cervello il prima possibile. Fortunatamente per noi sono stati in grado di programmarlo per un intervento chirurgico la mattina successiva.

Andrea ha solo 31 anni dall’Italia e al momento viviamo in Nuova Zelanda, stavamo lavorando per risparmiare per viaggiare entro la fine dell’anno con il nostro visto per vacanza-lavoro. Anche se è così difficile passare attraverso questo senza la nostra famiglia qui, Andrea è stato così positivo, forte e calmo. È una persona così straordinaria e anche se avrebbe dovuto essere il contrario, è lui che mi dà così tanta forza. È così buono e gentile e cerca sempre di aiutare tutti intorno a lui. Questo è il motivo per cui voglio chiedervi umilmente di aiutarlo, ora che LUI ne ha VERAMENTE bisogno.

Al momento si sta riprendendo dal suo intervento chirurgico molto intenso e stiamo aspettando che sia sicuro per lui volare. Non appena questo sarà il caso, torneremo in Italia in modo che possa ricevere ulteriori cure. I medici hanno detto che è molto importante per lui ricevere ulteriori cure il prima possibile. Quindi potremmo tornare indietro entro un paio di settimane.

Con tutta questa situazione già molto stressante, il conto medico è l’ultima cosa a cui vogliamo pensare. Quindi spero davvero che tu possa aiutare Andrea a dargli la tranquillità di cui ha bisogno per riprendersi, per diventare abbastanza forte da volare, stare con la sua famiglia e ottenere le ulteriori cure di cui ha bisogno.

Grazie mille per aver letto la storia di Andrea e per eventuali donazioni. Insieme al tuo aiuto e a tutto il fantastico amore e supporto che riveleremo, credo fermamente che Andrea sconfiggerà questo tumore.

Per donare: https://www.gofundme.com/f/8vxpa-help-andrea-get-better

Rispondi