Potenza di (copri)fuoco

Emergenza Covid, Coprifuoco e chiusura, la stretta delle Regioni. Da Nord a Sud sindaci e presidenti di Regione valutano le misure da prendere, chiusure di strade e piazze nelle grandi città per limitare la movida. In Liguria torna la Dad al 50% a rotazione dalla 2 /a superiore

Il Governo cerca in qualche modo di coordinare gli interventi così come ha sottolineato lo stesso presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: “La strategia diversa” di questa seconda fase del contagio da Covid “si giova anche di un sistema di monitoraggio molto sofisticato – spiega – si stanno definendo misure restrittive ma localizzate. Dobbiamo entrare nella prospettiva che possono essere disposte a livello territoriale da presidenti di Regione e sindaci laddove la situazione critica diventi particolarmente preoccupante”.Interviene anche il Viminale – ora al centro della mediazione con gli Enti Locali – è stata inviata ai Prefetti una circolare del capo di Gabinetto, Bruno Frattasi, che fornisce alcune indicazioni sui profili attuativi del Dpcm sulle misure anti-covid. Tra queste, anche la possibilità di prevedere “una chiusura parziale delle strade o delle piazze, restringendo, cioè, l’accesso senza interdirlo totalmente, con il contingentamento degli ingressi”, ovvero accessi ‘a numero chiuso’. I sindaci dovranno informare con “adeguati mezzi comunicativi”, sia le associazioni di categoria, sia la cittadinanza interessata, della chiusura di piazze e vie a rischio assembramento. Ci saranno margini di flessibilità sul rispetto degli orari e per i controlli, se necessario, è previsto anche l’ausilio dell’esercito.

Rispondi