Indonesia, 13 le vittime di Semeru

Avviso alle compagnie aeree, il vulcano era fermo da un anno. I feriti salgono a 57, si cercano sopravvissuti

Sale a 13 il bilancio delle vittime dell’eruzione del vulcano Semeru che ieri ha colpito l’isola indonesiano di Giava. Intanto si continuano a cercare possibili sopravvissuti tra i detriti.

Sono, infatti, 10 le persone che i soccorritori sono riusciti ad estrarre vive, mentre i feriti salgono a 57, di cui 41 ustionati.

Il villaggio di Lumajang è completamente ricoperto da uno spesso strato di lava fredda e cenere, mentre gli abitanti di una decina di altri villaggi hanno dovuto passare la notte in rifugi e moschee.

Il vulcano non eruttava da circa un anno. Stando a quanto riferito immediatamente dall’agenzia di stampa locale Antara, l’eruzione ha prodotto una nuvola di cenere abbastanza grande da bloccare i raggi del sole in due distretti.

Le autorità hanno avvertito le compagnie aeree sulla presenza della nuvola, che arriva fino a un’altitudine di 15 mila metri.

Il Centro consultivo sulle ceneri vulcaniche a Darwin, in Australia, ha reso noto che la nuvola si sta spostando verso sudovest dalla sommità del vulcano a 3.676 metri sul livello del mare.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi