Ripescati!

Libia, liberi i pescatori italiani dopo 108 giorni di sequestro. Hanno lasciato Bengasi.
I due motopesca rientreranno a Mazara del Vallo nella giornata di domenica

Sono usciti dal porto di Bengasi i due pescherecci della flotta di Mazara del Vallo ‘Medinea’ e ‘Antartide’ con 18 uomini di equipaggio, liberati ieri dal governo del generale libico Haftar. Il ritardo è stato causato dalla necessità di ricaricare le batterie delle imbarcazioni rimaste ferme dopo il sequestro avvenuto il primo settembre scorso.

Fonte: ANSA

Rispondi