Taxi in sciopero

La manifestazione nazionale contro l’abusivismo nel settore

È iniziata questa mattina intorno alle 8 la manifestazione dei tassisti contro le piattaforme di intermediazione digitali e i vettori abusivi.

La protesta è stata indetta da tutte le sigle sindacali dei tassisti, con un presidio a Roma sotto la sede del ministero dello Sviluppo Economico e dei Trasporti.

«Siamo costretti a fermarci per chiedere che finalmente le istituzioni ci ascoltino – hanno detto i sindacati – e portino a compimento il processo di riforma del comparto, con l’approvazione di quelle oramai indispensabili norme necessarie a disciplinare la tracotante invadenza delle piattaforme di intermediazione digitale e a contrastare i dilaganti fenomeni di abusivismo».

Hanno aderito alla mobilitazione Ugl taxi, Federtaxi Cisal,Tam, Satam, Claai, Unimpresa, Usb taxi, Or.S.A taxi, Ati Taxi,Fast Confsal e Associazione Tutela Legale Taxi.

Anche a Torino i tassisti sono sul piede di guerra: 300 auto stanno sfilando da piazza Vittoria verso piazza Castello.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi