Immacolata, le parole del Papa

Francesco questa mattina ha deposto un cesto di rose bianche alla base della colonna su cui si trova la statua della Madonna

Sorpresa questa mattina a Roma, quando Papa Francesco, per celebrare l’Immacolata, si è recato in piazza di Spagna e ha deposto un cesto di rose bianche alla base della colonna sulla cui sommità si trova la statua della Madonna.

Bergoglio si è poi fermato in preghiera mentre intorno ancora era notte, mancavano pochi minuti alle 6:15. Il Papa ha pregato per la cura per i malati, per la guarigione, per i popoli che soffrono per le guerre e la crisi climatica e per la conversione, che possa sciogliere il “cuore di pietra di chi innalza i muri per allontanare da sé il dolore degli altri”.

Infine, Papa Francesco si è recato a Santa Maria Maggiore: qui ha continuato la preghiera davanti all’icona di Maria Salus Populi Romani.

Poco dopo le 7 ha fatto ritorno in Vaticano.

Durante l’Angelus, il Papa ha ricordato il viaggio a Cipro (leggi qui) e ha parlato degli ultimi e dei migranti: “guardiamo negli occhi gli scartati“, ha detto.

«Il Signore, per compiere meraviglie, non ha bisogno di grandi mezzi e delle nostre capacità eccelse, ma della nostra umiltà, del nostro sguardo aperto a Lui. E anche aperto agli altri – ha proseguito Francesco – chiediamo oggi alla Madonna una grazia che ci liberi dall’idea fuorviante che una cosa è il Vangelo e un’altra la vita; che ci accenda di entusiasmo per l’ideale della santità, che non è questione di santini e immaginette, ma di vivere ogni giorno quello che ci capita umili e gioiosi, liberi da noi stessi, con gli occhi rivolti a Dio e al prossimo che incontriamo. Per favore, non perdiamoci di coraggio».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi