Putin potrà rimanere al potere fino al 2036

Il 78 per cento degli elettori ha appoggiato le riforme costituzionali volute dal presidente russo: è un risultato ampiamente previsto, ma cosa ci dice?

Con il 98 per cento delle schede scrutinate, più del 78 per cento degli elettori russi che hanno votato ha appoggiato le riforme costituzionali volute dal presidente russo Vladimir Putin, che prevedono tra le altre cose la possibilità per Putin di rimanere al potere fino al 2036. Il referendum si è svolto nel giro di sette giorni nonostante i rischi provocati dalla pandemia da coronavirus, con un’affluenza di più del 64 per cento. Il risultato – una vittoria netta per Putin – era ampiamente atteso, ma diversi esponenti dell’opposizione russa hanno parlato di irregolarità nel voto e della mancanza di regole chiare che garantissero la trasparenza del processo elettorale. Putin ha 67 anni ed è stato al potere in Russia, o come primo ministro o come presidente, negli ultimi 20.

Approfondisci: Il Post

Rispondi