Campiello, vince Giulia Caminito

Con 99 voti trionfa l’autrice di L’acqua del lago non è mai dolce

Giulia Caminito con il suo romanzo edito Bompiani L’acqua del lago non è mai dolce ha vinto al 59esima edizione del Premio Campiello.

La giovane autrice ha ottenuto 99 voti sui 270 della Giuria Popolare di Trecento Lettori Anonimi.

Al secondo posto medaglia d’argento per Se l’acqua ride di Paolo Malaguti, edito Einaudi, che ha ottenuto 80 voti; all’ultimo gradino del podio Sanguina ancora di Paolo Nori, edito Mondadori, con 37 voti.

Subito sotto il podio La felicità degli altri di Carmen Pellegrino per La nave di Teseo e al quinto posto Il libro delle case di Andrea Bajani edito Feltrinelli, che hanno ottenuto rispettivamente 36 e 18 voti.

«Ho indossato le scarpe rosse per dedicare il premio alle possibilità delle donne di leggere e scrivere ovunque», ha detto Caminito quando ha ritirato il premio all’Arsenale di Venezia.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi