Nonno Eitan, ricevuta dalle autorità la richiesta di estradizione

È stato arrestato l’uomo che lo aiutò a rapire il bambino

La richiesta di estradizione delle autorità italiane nei confronti di Shmuel Peleg, nonno di Eitan, è “arrivata alle autorità israeliane”.

Sull’uomo pende un mandato di arresto internazionale per il sequestro del nipote, per cui proprio questa mattina è stato arrestato a Cipro Gabriel Abutbul Alon, l’uomo accusato dalla procura di Pavia di aver aiutato il nonno di Eitan Biran a rapire il bambino scampato alla strage del Mottarone (leggi qui). Su Alon pendeva un mandato di arresto europeo ed è stato arrestato nella sua residenza di Limisso.

Secondo la Procura, Alon appartiene alla compagnia militare privata denominata Blackwater e proprio in forza dei trascorsi militari con Shmuel Peleg avrebbe pianificato il rapimento.

Secondo gli inquirenti Alon avrebbe guidato l’auto con la quale Eitan è stato trasportato in Svizzera dove poi volo privato, che sarebbe costato 42 mila euro, lo ha riportato in Israele, dove si trova tuttora.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA/ABIR SULTAN

Rispondi