Quanto vale il gioco illegale?

Gli esperti invocano un Testo Unico che contribuisca anche a diffondere una “cultura della legalità e del gioco legale”

L’indirizzo intrapreso negli ultimi anni di porre limitazioni al gioco legale non starebbe portando i suoi frutti: secondo l’ultimo rapporto Censis-Lottomatica infatti le restrizioni connesse al gioco avrebbero portato a un incremento delle attività illegali. Le analisi rilevano un trend positivo di questo settore sommerso dal 2019 ad oggi: se due anni fa le stime sul gioco controllato dalla criminalità si attestavano sui 12 miliardi di euro, nel 2020 c’è stato un incremento del 50% delle cifre e le stime per il 2021 si attestano attorno ai 20 miliardi di euro.

L’obiettivo di realizzare un impianto legislativo unitario è però difficile da raggiungere. Si tratta infatti di bilanciare due principi: da un lato la tutela della salute pubblica e la lotta alla ludopatia, con la definizione di modalità di accesso al gioco efficaci; dall’altro, la garanzia delle attività degli operatori autorizzati, riorganizzando il sistema di gare per aggiudicarsi la concessione dallo Stato.

A denunciare l’esigenza di un Testo Unico, che raccolga i provvedimenti già sparsi in diversi decreti, sono stati sia il direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Marcello Minenna sia il presidente Aira – Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Ranieri Razzante che accusa anche il permanere di pregiudizi rispetto alle infiltrazioni mafiose, più evidenti nel gioco illegale che in quello legale. Parere condiviso anche dal Procuratore nazionale antimafia Cafiero De Raho che parla della necessità di una “cultura della legalità e del gioco legale“.

Viene accolta come buon auspicio, in tal senso, l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico. Il presidente di questa nuova formazione in Senato, Mauro Maria Marino, conferma il progetto per portare avanti una riforma seguendo tre pilastri: “regolare l’offerta di gioco, contrastare duramente il gioco illegale e approvare un testo unico sui giochi“.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA

Rispondi