Francia, condannato capogruppo ultradestra

L’accusa è di terrorismo

Il tribunale di Parigi ha condannato oggi Logan Nisin a 9 anni di carcere senza condizionale, nell’ambito del primo processo legato a progetti di attentati terroristici di ultradestra che si è svolto in Francia dal 2017.

Nisin è il 25enne che ha fondato nel 2016 il gruppo di estrema destra francese Organizzazione degli eserciti sociali, Oas, smantellato poi nel 2017.

È stato accusato di aver preparato attentati contro moschee e figure politiche francesi: uno degli obiettivi era Christophe Castaner, all’epoca dei fatti portavoce del Governo francese; un altro era Jean-Luc Melenchon, leader del partito di estrema sinistra La France Insoumise.

Insieme a lui, sono stati condannati altre cinque imputati per “associazione di stampo terroristico”. Tra loro, Thomas Annequin, il numero due del gruppo Organisation des Armées sociales, che dovrà scontare una pena di 8 anni.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi