Giallo, trovata morta la moglie di un nemico di Putin

Si era rivolta alla Corte europea per i diritti dell’uomo per chiedere approfondimenti sulla detenzione del marito

Nuovo caso di morte sospetta in Russia, dove è stata trovata senza vita Irina Izmestieva, moglie di un ex senatore russo nemico di Putin.

Il corpo è stato trovato quando la polizia si è introdotta da una finestra del seminterrato trovando Irina senza vita stesa sul divano dell’abitazione da 15 milioni di sterline dove viveva con le figlie 21enni.

Izmestieva si era rivolta nell’ultimo periodo alla Corte europea per i diritti dell’uomo di Strasburgo per perorare la causa del marito, Igor Izmestiev, ex soldato della Bashkiria, che si trova dal 2010 in una delle prigioni più dure della Russia, la White Swan, dove sono rinchiusi i serial killer più pericolosi del Paese.

Secondo i media russi Irina è morta di Covid ma la donna aveva eseguito da poco un test che era risultato negativo, secondo quanto riportano i familiari, e stava prendendo uno sciroppo per la tosse.

Le ipotesi sul tavolo sono diverse: secondo quanto riporta il Daily Mail potrebbe essere che Mosca abbia fatto di tutto per evitare l’imbarazzo di essere trascinata in Tribunale, ma è anche vero che la famiglia ha un passato turbolento.

Igor Izmestiev si è arricchito negli anni Novanta grazie al petrolio ed è stato senatore per cinque anni. La sua carriera politica in un primo momento lo ha visto appoggiare Putin, ma in seguito il legame si è deteriorato e Izmestiev ha lasciato la Russia con la famiglia, trasferendosi in Germania e poi a Londra e portando con sé buona parte del suo patrimonio.

È stato arrestato due anni più tardi dai servizi segreti della Federal Security Service con l’accusa di omicidio della moglie di un partner in affari. È stato poi condannato per diversi omicidi, evasione fiscale, tentata corruzione e tentato omicidio. Negli anni successivi l’appello dell’attivista Lyudmila Alekseyeva affinché gli venisse concessa la grazia è caduto nel vuoto.

Intanto a Londra Irina si era rifatta una vita: aveva studiato alla London Film Academy e aveva fondato la IZM Productions, che aveva prodotto diversi corti mostrati ai prestigiosi festival di Cannes, Venezia e Roma. Frequentava il mondo dello spettacolo e nelle foto che circolano in rete è ritratta accanto al principe Harry e a celebrità come Jeremy Irons.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA

Rispondi