Scoperto un gene che rende regolare il ritmo sonno-veglia

Si chiama Tango10 ed è fondamentale per il nostro orologio biologico

Una scoperta della Northwestern University potrebbe aiutare a capire come curare i disturbi del sonno. È stato, infatti, identificato un nuovo gene fondamentale per i ritmi quotidiani.

Questo gene, chiamato Tango10, è coinvolto in un percorso molecolare attraverso il quale l’orologio biologico controlla i cicli sonno-veglia. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences), è stata condotta utilizzando il moscerino della frutta Drosophila melanogaster ma, secondo gli studiosi, i risultati potrebbero essere applicati anche agli esseri umani.

Quando i ricercatori hanno eliminato questo gene, la mosca ha perso il suo normale ritmo di comportamento sulle 24 ore. In condizioni normali, invece, i livelli di Tango10 aumentano e diminuiscono in base al ritmo circadiano (ritmo sonno-veglia).

La conoscenza del funzionamento di questo meccanismo è fondamentale: potrebbe portare, infatti, a trovare cure per sconfiggere i disturbi del sonno e altre patologie legate all’orologio circadiano, come la depressione, le malattie neurodegenerative e quelle metaboliche.

DI: Francesca LASI

FOTO: ANSA

Rispondi