Austria, Kurz risponde alle accuse: “sono false”

Il Governo di coalizione tra Oevp e Verdi potrebbe essere in pericolo mentre l’opposizione annuncia la mozione di sfiducia

«Le accuse sono false, ma proprio perché sono false mi danno la forza per difendermi e per andare avanti». Così il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha liquidato le accuse di “favoreggiamento della corruzione” (leggi qui).

«È giusto che la giustizia indaghi contro chiunque – ha proseguito – ma la presunzione di innocenza, almeno fino a ieri, è un pilastro della nostra democrazia. L’Oevp si impegnerà per garantire stabilità nel Paese. Con i Verdi finora abbiamo governato bene, anche durante la pandemia, ma se ora ritengono di volersi cercare una nuova maggioranza sono liberi di farlo».

Il vice, Werner Kogler dei Verdi, infatti, ha incontrato il presidente Alexander Van der Bellen per discutere della “difficile situazione nella quale attualmente si trova il Paese“. Il partito ha fatto sapere con una nota che la “capacità di azione” di Kurz è ora in dubbio e ha invitato tutti i capigruppo parlamentari per un giro di consultazioni. «Non possiamo andare avanti come se nulla fosse» – ha affermato Kogler.

Dal fronte dell’opposizione, invece, i partiti Spoe, Neos e Fpoe hanno annunciato mozioni di sfiducia contro il cancelliere.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Rispondi