Medico indagato per la morte di un 68enne no vax

Il sanitario in pensione avrebbe curato via mail e via telefono l’uomo. L’ipotesi di accusa è colpa medica e omissione di soccorso

Un medico di Reggio Emilia in pensione, Alberto Dallari, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Ferrara. L’inchiesta si riferisce alla morte di un paziente 68enne, non vaccinato, morto dopo essersi ammalato di Covid-19.

Il reati ipotizzati per il sanitario sono colpa medica e omissione di soccorso.

Dallari, infatti, ha lavorato come volontario durante la fase più acuta della pandemia. In questo contesto, avrebbe curato il 68enne via telefono e via mail, prima che fosse ricoverato per le gravi condizioni della malattia.

Il fascicolo sul caso è coordinato dal pm Ciro Alberto Savino. Si rimane in attesa dell’autopsia sul corpo dell’uomo per avere risposte più precise. Nel frattempo la squadra mobile della polizia di Reggio Emilia ha sequestrato al medico, in pensione, pc e telefoni per ricostruire i contatti avuti col paziente.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi