Aggressioni Duomo, 18enne in carcere

L’accusa è di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni. Gip: “hanno agito in modo brutale”

Mahmoud Ibrahim, il 18enne che è stato fermato due giorni fa per le aggressioni al Duomo la notte di Capodanno, deve rimanere in carcere (leggi qui).

È stata convalidata l’ordinanza di fermo emessa durante l’inchiesta sulle aggressioni sessuali nella notte dell’ultimo dell’anno a Milano.

Il giovane è accusato di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni.

Secondo il Gip, il branco ha “agito con violenza brutale“.

di: Micaela FERRARO

Rispondi