Cts, via libera protocollo Sport

È stato messo a punto nella riunione tra il Governo e le Regioni alla quale hanno partecipato anche i vertici del Coni e della Lega di Serie A

Il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera al protocollo sullo sport messo a punto durante il vertice tra Governo e Regioni, alla presenza dei vertici del Coni e della Lega di Serie A (ne abbiamo parlato qui).

Il protocollo nasce per individuare regole “sicure e condivise” che possano assicurare parità di trattamento e dare certezza al prosieguo delle attività sportive. Prevede, tra le altre novità, anche il blocco dell’intera squadra nel caso in cui si raggiunga un numero di positivi superiore al 35% dei componenti.

Il documento stabilisce che i soggetti positivi debbano rimanere in isolamento, monitorati e controllati in base all’attuale normativa. E per i contatti ad alto rischio, a prescindere dallo stato vaccinale, rende obbligatorio un test antigenico ogni giorno per almeno cinque giorni oltre l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 ad eccezione di quando si svolge l’attività sportiva.

Per i contatti a basso rischio si applicano le misure previste dalle indicazioni del ministeriali ed è comunque raccomandato l’utilizzo della Ffp2.

di: Micaela FERRARO

Rispondi