Spaccio, blitz in Calabria: 7 arresti

L’accusa è cessione, offerta in vendita, contrattazione e trasporto di sostanze stupefacenti

In Calabria, tra Rosarno e la tendopoli di San Ferdinando, un’operazione congiunta dei carabinieri della compagnia di Gioia Tauro coadiuvati dai militari dei reparti specializzati del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, dello squadrone eliportato Cacciatori “Calabria” e dalle Compagnie Carabinieri di Empoli, Rende e Villa San Giovanni, ha portato all’esecuzione di 7 ordinanze di misura cautelare nei confronti di altrettanti cittadini accusati di cessione, offerta in vendita, contrattazione e trasporto di droga.

Contro gli indagati ci sono prove raccolte tramite intercettazioni e pedinamenti. I coinvolti sono tutti cittadini extracomunitari, originari del Centro Africa, alcuni domiciliati nella tendopoli ministeriale.

L’accusa ritiene che le operazioni di spaccio non avvenissero solo nei territori di San Ferdinando e Rosarno ma che si espandessero ad altre zone d’Italia, tra cui la Toscana.

Nel corso delle indagini sono state arrestate 6 persone e sono stati sequestrati circa 8 kg e 600 grammi 8 kg e 600 grammi di marijuana, 8 grammi di cocaina, 90 gr di sostanze da taglio, una piantagione con 82 piante di marijuana; sequestrati anche 18.300 euro, ritenuti di provenienza illecita.

di: Micaela FERRARO

Rispondi