Si chiudono le Olimpiadi della ripartenza

Con la tradizionale cerimonia di chiusura c’è stato il passaggio del testimone alla Francia per l’edizione del 2024

Si sono conclusi i XXXII Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Oggi alle 13 (ora italiana) è andata in scena la tradizionale cerimonia di chiusura.

A farsi portatore del vessillo italiano, in tuta bianca firmata Giorgio Armani, c’è stato Marcell Jacobs, la medaglia d’oro nei 100 metri e della staffetta 4×100. Insieme a lui, i portabandiera dei Paesi partecipanti (205 più la Rappresentativa dei Rifugiati Politici), senza delegazioni al seguito, sono entrati singolarmente e poi si sono schierati in un grande cerchio all’interno dello stadio Olimpico.

Durante la cerimonia è avvenuto anche il passaggio di consegna per le prossime edizioni, che si terranno a Parigi nel 2024: è stata la sindaca della capitale parigina, Anne Hidalgo, a sventolare la bandiera con i cinque cerchi.

Il programma è poi andato avanti con giochi d’artificio e di luci, una band dal vivo e diversi spettacoli: la degna conclusione di un’edizione che per il mondo intero ha significato la ripartenza dopo la pandemia di Covid-19 e per l’Italia ha portato avanti un’onda di successi, sportivi e non (leggi qui, qui e qui).

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Rispondi