Caso Peng Shuai: il video non convince la Wta

La portavoce della Women’s Tennis Association non si fida delle immagini che mostrano la tennista cinese

Ancora non sufficiente. La videochiamata di ieri sera tra la tennista cinese Peng Shuai e il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach, non allevia le preoccupazioni della Women’s Tennis Association, ha fatto sapere in una mail all’agenzia Reuters una portavoce della Wta.

«È stato bello vedere Peng in questi recenti video, ma rimangono le preoccupazioni per il suo benessere e la capacità di comunicare senza censura o coercizione – spiega la portavoce – questo video non cambia la nostra richiesta di un’indagine completa, equa e trasparente, senza censura, sulla sua accusa di violenza sessuale»

Il video, diffuso questa mattina, mostrava la tennista rassicurare tutti sul suo stato di salute (leggi qui per saperne di più).

di: Filippo FOLLIERO

FOTO: EPA/FRANCIS MALASIG

Ti potrebbe interessare anche:

Rispondi