Mattarella a La Sapienza

La cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico all’ateneo della Capitale

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università La Sapienza di Roma.

Alla cerimonia ha partecipato con una lectio magistralis dal titolo “Il senso della scienza” il premio Nobel per la Fisica 2021 Giorgio Parisi (leggi qui), docente emerito dell’ateneo. 

«Se mi è consentito – ha esordito Mattarella – vorrei aggiungere un ulteriore significato di carattere personale che mi riguarda, perché a poche settimane dalla conclusione del mio ruolo, delle mie funzioni di Presidente della Repubblica, mi si consente di tornare alla Sapienza dove ho studiato».

Ha poi aggiunto: «l’articolazione delle funzioni tra organismi diversi, la temporaneità degli incarichi e una buona dose di autoironia, una capacità adeguata di ironia su se stessi, consente di mantenere quel distacco che rende sempre autentico e non alterato il rapporto con le responsabilità».

«Siamo in un’epoca di grandi cambiamenti – ha proseguito, – la società è permeata dai risultati della scienza. Ci sono sfide nuove e ignote ma anche prevedibili. E ci deve sempre accompagnare il valore della responsabilità delle istituzioni e di tutti i cittadini. Con i vaccini conteniamo una tremenda quarta ondata. Il referendum vaccini ha vinto tra italiani».

Presenti anche il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, la ministra dell’Università e della Ricerca Cristina Messa, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, il prefetto di Roma Matteo Piantedosi, il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e il presidente Csm David Ermini.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/FRANCESCO AMMENDOLA

Rispondi