Quattro poliziotti francesi sono stati incriminati per il pestaggio di Zecler

Gli agenti sono accusati di “violenza intenzionale” e “falso in atto pubblico”, La vicenda ha scatenato le proteste nella capitale

Quattro agenti di polizia francesi sono stati incriminati, e due di loro sono finiti in carcere, per il pestaggio e gli abusi razzisti nei confronti del produttore musica nero, Michel Zecler. Tre sono stati incriminati per “violenza intenzionale da parte di una persona che detiene l’autorità pubblica” e “falso in atto pubblico”, in conformità con le richieste della procura di Parigi annunciate ieri pomeriggio dal pubblico ministero, Remy Heitz.

Approfondisci: Agi

Rispondi