Polonia: “incompatibili con Convenzione europea”

Sul tema dei diritti umani lo Stato si dissocia dalla decisione della Cedu

La Corte costituzionale polacca ha stabilito che parte della Convenzione europea dei diritti umani è “incompatibile con la Costituzione nazionale”, pronunciandosi in merito a una sentenza emessa dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. 

La Corte rigetta la sentenza della Cedu “che viola il nostro sistema”, ha fatto sapere il ministero della Giustizia polacco, riferendosi a una sentenza della Cedu sulle controverse riforme giudiziarie polacche.

di: Filippo FOLLIERO

FOTO: ANSA

Rispondi