Camorra, si pente Schiavone il figlio di Sandokan

È stato arrestato a giugno

Walter Schiavone, figlio secondogenito del boss dei Casalesi Francesco, detto Sandokan, si è pentito e ha iniziato a collaborare con la giustizia.

Secondo quanto riportato, l’uomo avrebbe reso già due interrogatori alla Dda di Napoli.

È quanto emerge dall’udienza preliminare dell’indagine anticamorra sul controllo da parte del clan dei Casalesi del business dei prodotti caseari, come la mozzarella di bufala. Ieri, Schiavone ha fatto le prime ammissioni parlando di agevolazioni sui prezzi per gli uomini del clan dei Casalesi, intervenendo in video collegamento dal carcere in un sito protetto.

La prossima udienza si terrà il 17 dicembre.

Walter Schiavone è stato arrestato a giugno proprio per via di questa indagine ed era entrato nel programma di protezione testimoni per via del pentimento del fratello primogenito, Nicola.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Rispondi