Sottoposto a fermo il datore di lavoro reo confesso

Il 39enne si era costituito ai carabinieri dopo il ritrovamento del corpo dell’operaio 57enne

L’imprenditore Vincenzo Gualano, 39 anni, è stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio volontario per la morte dell’operaio 57enne Bonifazio Buttacchio (leggi qui), morto per un colpo di arma da fuoco.

Sembrerebbe che tra i due ci fossero screzi in merito ad un presunto credito vantato dalla vittima per lavori pregressi.

Gli inquirenti stanno indagando sui rapporti tra i due e su eventuali denunce da parte dell’indagato contro lo stesso Buttacchio.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Rispondi