India, 65enne riceve almeno 8 dosi di vaccino anti-Covid

L’uomo ha dichiarato di essersi sottoposto a numerose somministrazioni per alleviare i dolori al ginocchio

Brahmdeo Mandal, 65 anni, è riuscito a farsi iniettare almeno 8 dosi di vaccino anti-Covid recandosi in diversi hub e utilizzando le carte d’identità dei parenti.

L’uomo, un postino in pensione, ha dichiarato di averlo fatto perché il vaccino “gli fa passare i dolori e lo aiuta a rimanere in salute”. Come spiega la BBC, la settimana scorsa, Mandal è stato scoperto – e bloccato – in un centro vaccinale poco prima di ricevere un’altra dose. Sul fatto, accaduto in India, è stata aperta un’inchiesta.

Mandal afferma di aver ricevuto undici dosi di vaccino tra febbraio e dicembre 2021. Si parla, però, di almeno otto perché una dottoressa che sta seguendo il caso, Amarendra Pratap Shahi, ha dichiarato di aver “già trovato prove che dimostrano come l’uomo abbia ricevuto otto dosi in quattro centri vaccinali diversi”.

È in corso un’indagine per scoprire come l’uomo sia riuscito a ottenere le somministrazioni. Secondo una prima ricostruzione, il 65enne è riuscito perfino a farsi iniettare due dosi a mezz’ora di distanza l’una dall’altra. 

Il motivo, il sollievo dai dolori. Mandal ha, infatti, dichiarato: «dopo aver fatto le dosi, il dolore è scomparso. Prima, mi faceva sempre male il ginocchio e camminavo con un bastone. Ora non più. Mi sento bene».

«Siamo sconcertati, non sappiamo come sia potuto accadere. Sembra che si stia verificando un guasto al portale. Stiamo anche cercando di scoprire se ci sia stata negligenza da parte dello staff dei centri di vaccinazione» ha detto Shahi.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA

Rispondi