Cibo: detox sì, ma senza sensi di colpa

I consigli dell’endocrinologa Serena Missori: via libera alle passeggiate e alle tisane

Dopo le feste natalizie, per alcune persone la dieta diventa un pensiero fisso. La cosa più sbagliata da fare è intraprendere il digiuno fai-da-te, come spiega anche Serena Missori endocrinologa, nutrizionista e docente del corso della serie formativa Gusto è Salute, organizzata da Consulcesi.

«Si può e di deve essere indulgenti con sé stessi – afferma Missori – non c’è nulla di sbagliato nell’aver goduto dei tipici alimenti natalizi. Inoltre, i sensi di colpa possono portare a prendere decisioni sbagliate». Nessuna scelta drastica, quindi.

Il consiglio di Missori è quello di “aumentare, anche lievemente, l’attività fisica: qualche passeggiata più lunga o più frequente, 30 minuti in più in palestra e così via”. Importantissima l’idratazione: non bisogna mai dimenticarsi di bere molto durante la giornata. Suggerisce la dottoressa: «può essere d’aiuto anche mettere un promemoria sul cellulare per ricordarsi di bere un bicchiere ogni ora!».

Raccomandato anche il consumo di tisane purificanti e di verdura: «un contributo all’idratazione può arrivare anche dal consumo di più verdura amara, come il radicchio, la cicoria, le puntarelle, che drenano i liquidi e purificano fegato ed intestino».

Per depurarsi, sostiene Missori, è consigliabile limitare o “rinunciare ai latticini, ai farinacei con glutine e agli affettati ricchi di conservanti”.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA

Rispondi