Lusso a Varese, sequestro da 15 milioni

Secondo la polizia l’uomo ha evaso per 17 milioni di euro

Nuovo sequestro di lusso a Varese, dopo quello posto in essere lo scorso dicembre (ne abbiamo parlato qui). Quest’oggi la polizia ha sequestrato beni per 15 milioni di euro a un imprenditore originario di Napoli, attivo nel settore edilizio e immobiliare, che dichiarava di vivere a Saronno in un seminterrato.

L’imprenditore non è un volto nuovo della giustizia: era già stato condannato per reati finanziari e contro la persona e, stando a quanto si apprende, avrebbe un debito nei confronti dell’Erario di circa 17 milioni di euro.

Le indagini hanno portato alla luce l’ingente patrimonio immobiliare e societario dell’imprenditore, che aveva un tenore di vita altissimo ma risultava indigente e ha avuto così accesso ai ristori previsti per la crisi dovuta alla pandemia.

Di recente aveva trascorso le vacanze natalizie in hotel a cinque stelle in una rinomata meta di vacanza alpina e aveva acquistato una Mercedes Benz modello GLC e una Porsche Cayenne turbo hybrid di rilevante valore. Sono state sottoposte a sequestro anche le auto ed è emerso che alla guida di queste ultime l’uomo ha collezionato numerosissime contravvenzioni al Codice della Strada per svariate migliaia di euro, tutte multe non pagate.

Sono stati sigillati anche 72 fabbricati, 22 terreni, tre autovetture, 7 società e relativi complessi aziendali.

di: Micaela FERRARO

Rispondi