Terremoto, colpite Livorno e Cosenza

Ieri sera ha tremato due volte un centro nella provincia cosentina, mentre questa mattina una scossa ha coinvolto la costa livornese. Non ci sono danni

Trema l’Italia: scosse di terremoto sono state registrate tra ieri notte e questa mattina nella provincia di Cosenza e davanti alle coste livornesi.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la scossa che ha colpito la zona di Livorno è avvenuta alle 6.21 con ipocentro a 13 chilometri di profondità ed epicentro a 15 chilometri dal capoluogo. Poco dopo sono state registrate altre due lievi scosse di magnitudo 2.0 e 2.1.

Non si segnalano danni a cose o persone ma le scuole di ogni ordine e grado sono state chiuse in via precauzionale per valutare eventuali criticità.

Ieri, invece, due scosse di terremoto hanno avuto luogo a Bianchi, nella provincia cosentina. La prima, alle 19.54, con magnitudo 3.7 e ipocentro a 19 chilometri di profondità; la seconda, alle 20.08, con magnitudo 2.2 e ipocentro a soli 6 chilometri di profondità.

Qualche attimo di paura tra la popolazione, che si è riversata in strada, ma non si segnalano danni.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

Rispondi