I Brit Awards elimineranno le categorie maschile e femminile

L’edizione 2022 sarà più inclusiva e valuterà le sole performance degli artisti

L’8 febbraio 2022 la O2 Arena di Londra ospiterà la 42esima edizione dei Brit Awards con una rilevante novità: a partire da quest’anno, sarà abolita l’adozione di divisioni separate per maschi e femmine. Un cambiamento rilevante a livello competitivo, ma anche un messaggio fortissimo in termini di inclusione e parità di genere davvero sostanziale.

Questa decisione permetterà agli artisti in gara di ottenere visibilità e riconoscimento “esclusivamente per la loro musica e il loro lavoro“, senza distinzioni di genere che poco avrebbero a che fare con la fama e con il talento musicale di una persona.

Fra le novità in programma per i Brit Awards 2022 in termini di inclusività troviamo anche l’introduzione di nuove categorie, selezionate in base alle richieste dello stesso pubblico. La competizione consentirà così di votare ed eleggere il Best Act anche in ambito alternative/rock, hip hop/grime/rap; dance e pop/R’n’B.

Le questioni di genere, del resto, vanno affrontate anche per piccoli passi e rivoluzionando abitudini radicate che, nella generica aspirazione ad una società più inclusiva, non hanno più senso di esistere. Su questa scia di pensiero si sono mossi altri casi della cronaca più recente; basti pensare al Liceo di Torino che ha introdotto l’asterisco nelle sue comunicazioni (lo raccontavamo qui) e alla scuola di Edimburgo che ha invitato bambini e adulti maschi a indossare la divisa con la gonna (se n’è parlato qui).

di: Marianna MANCINI

FOTO: EPA/JOHN MARSHALL

Rispondi