Germania, ergastolo a ex colonnello siriano del regime di Assad

Anwar Raslan è stato condannato sulla base del principio di giurisdizione universale per crimini contro l’umanità

La Germania ha condannato all’ergastolo l’ex colonnello dei servizi di intelligence siriani Anwar Raslan per crimini contro l’umanità.

Secondo l’accusa, Raslan, tra i maggiori esponenti della repressione del dissenso politico sotto Bashar al-Assad, sarebbe stato tra i responsabili della morte e della tortura di numerosi prigionieri.

Il processo a suo carico, dopo l’arresto nel 2019 a Berlino, dove si trovava come “rifugiato politico”, è durato due anni ed è stato concluso dalla sentenza della Suprema corte regionale di Coblenza sulla base del principio, applicato dalla giustizia tedesca, della giurisdizione universale.

L’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha definito la sentenza un “passo storico” verso la giustizia. «Si tratta di un importante passo avanti nella ricerca della verità, della giustizia e del risarcimento per le gravi violazioni dei diritti umani perpetrate in Siria in oltre un decennio» – si legge in una nota.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK

Rispondi