Accolti e accoltellati

Nizza: attacco a Notre-Dame, tre morti. Il killer sbarcato a Lampedusa. Preso il responsabile. Altro attacco al consolato francese a Gedda. Fermato a Lione afghano con un coltello

Sanguinario attacco all’arma bianca nei pressi della chiesa di Notre-Dame, a Nizza (BFM-TV). E la Francia ripiomba nel terrore. Il bilancio è di 3 morti e diversi feriti. Le campane a morto hanno suonato a lungo alle 15 nelle chiese di tutta la Francia. L’attentatore, fermato, era sbarcato a Lampedusa. Si chiamerebbe Brahim Aoussaoui, ha 21 anni, e ha parlato in arabo alla polizia che lo ha neutralizzato. In ospedale ha detto di aver agito da solo. “L’autore dell’attentato, mentre veniva medicato dopo essere stato ferito dalla polizia, continuava a gridare senza interruzione Allah Akbar”: lo ha riferito il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, per il quale “non c’è alcun dubbio sulla natura dell’attacco”.

Approfondisci: ANSA

Rispondi