Kazakistan: dimostranti assaltano il palazzo del sindaco

Secondo un giornalista dall’agenzia AFP sul posto, la polizia avrebbe lanciato granate stordenti

Continuano le proteste in Kazakistan per il rincaro dei prezzi del gas (ne abbiamo parlato qui). Ad Almaty, capitale economica del Paese, alcuni manifestanti hanno assaltato il palazzo che ospita l’ufficio del sindaco.

Secondo quanto riportato da un giornalista dell’agenzia di stampa AFP sul posto, poco prima la polizia avrebbe lanciato granate stordenti contro i dimostranti, che hanno poi fatto irruzione nell’edificio.

Di ieri è la notizia delle dimissioni del governo kazako: il vicepremier Alikhan Smailov guiderà ad interim l’esecutivo.

di: Francesca LASI

FOTO: AFP

Rispondi